Feb05

Un piccolo passo avanti nella lotta contro l'omofobia

Data // Domenica, 05 Febbraio 2017 Categoria // Omofobia

Un piccolo passo avanti nella lotta contro l'omofobia
Venerdì scorso la commissione giuridica del Consiglio Nazionale ha deciso di aggiungere i criteri di orientamento sessuale e "identità di genere” nell'articolo 261bis del codice penale. Nella sua forma attuale questo articolo riguarda fatti di odio e di discriminazione contro le persone "a causa della loro razza, etnia o religione."

La proposta, che segue l'iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Mathias Reynard (PS / VS), ha ottenuto 15 voti favorevoli, 9 contrari e una astensione. Il testo originale depositato nel 2013 si riferisce solo all'orientamento sessuale.

In una dichiarazione, la Commissione ritiene che "è necessario anticipare e attuare le raccomandazioni formulate a livello internazionale, e rileva che è già stata introdotta in alcuni paesi limitrofi.” La Francia, per esempio, ha adottato la prima legislazione per la lotta contro l'omofobia nel 1985 e contro la transfobia nel 2012.

La palla è ora nel campo del Consiglio Federale, che presenterà alle camere un progetto di modifica della legge.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.